Pretexting

Fra i vari raggiri il pretexting (addurre pretesti) funziona in modo simile al Phishing, ma tramite un mezzo differente come il telefono, intervista o altro ma sempre utilizzando le tecniche tipiche del social engineering . Il criminale si presenta come addetto di un’azienda legittima per indurti, con menzogne piuttosto elaborate, a fornire informazioni personali e riservate. Potrebbe presentarsi come un dipendente del tuo istituto di credito, di un ufficio pubblico, di una compagnia telefonica o di un’emittente televisiva a pagamento e dirti che esiste un problema con il tuo account che può essere risolto solo se confermi le tue informazioni anagrafiche, il tuo codice fiscale, le credenziali di accesso e altri dati simili. Il tono della telefonata può essere dei più disparati: da quello conciliante a quello ansioso, passando per toni rigidi, distaccati o particolarmente accesi. Fa parte del gioco. In caso di telefonate di questo tipo riaggancia senza fornire alcuna informazione e, se proprio vuoi toglierti il dubbio, contatta direttamente l’azienda presunta mittente della precedente telefonata per accertare eventuali problemi con il tuo account.