Kahoot! Quiz in Classe Tutorial 2/2: #ECDL #Scratch & #Coding, #Invalsi2016 Italiano e Matematica con #LIM #Tablet #BYOD #Gamification #Telegram


Iscriviti Corso ECDL Online massimo punteggio Concorsi Scuola 2018 Docenti prova orale informatica fino a 3 punti e Personale ATA. Rilascio attestati riconosciuti MIUR ogni giorno tutta Italia

Corso Online ECDL Specialised IT Security Corso Online Patente Europea Computer ECDL 7 moduli e Certificazione ECDL IT Security Specialised + Skills Card Nuova ECDL + Simulazioni Esami Nuova ECDL gratuite

Kahoot! in Classe Tutorial 2/2: #ECDL #Scratch & #Coding, #2016 Italiano e Matematica con #LIM #Tablet #BYOD #Gamification #
4,9 (98%) 10 votes

Kahoot! Quiz in Classe In questo secondo tutorial facciamo con Kahoot! Quiz in Classe non solo su disciplineSTEM, vedremo un Quiz Coding & Scratch e Quiz sulle Prove Invalsi Italiano e Matematica dopo essersi preparati esercitati sulla Piattaforma Invalsi Online. Potrete usare il laboratorio d’informatica o meglio una classe con la LIM /videoproiettore/grande schermo e i Tablet o gli Smartphone degli alunni (BYOD) connessi a tramite il wi-fi. Come sempre per divertire imparando la tecnica è quella della  Gamification.

kahoot-quiz-divertenti-didattica-lim-tablet-smartphone-byod-gamification

Per chi non conoscesse la piattaforma consigliamo di leggere il nostro Tutorial Italiano su Kahoot! dove trovate tutte le info necessarie. Qui vedremo in dettaglio alcuni Kahoot! d’esempio. Puoi fare subito una prova senza alcuna registrazione, ti basta aprire uno di questi quiz sul PC del docente/LIM mentre, per far partecipare i ragazzi questo link  per rispondere al quiz . Poi Launch sulla finestra docente e copia il codice PIN nelle finestre alunno e quando pronto START per iniziare.

Kahoot! Quiz in Classe Coding con Scratch ^

Questo Kahoot! può essere usato dove aver presentato che cosa sia Scratch e il Coding. Composto da sole 10 domande richiede una decina di minuti per essere svolto. Le domande spaziano dagli algoritmi all’ambiente di lavoro. Prima di iniziare, in attesa che si colleghino tutti gli alunni, viene mostrato sullo sfondo una divertente video su Scratch 2.0

Kahoot! Esempio CODING con Scratch

Kahoot! Esempio CODING con Scratch

Kahoot! Quiz in Classe Prove Invalsi Italiano e Matematica ^

Dopo aver studiato e approfondito in classe e con esercitazioni e simulazioni nella Piattaforma Invalsi , potrete usare Kahoot! per imparare giocando.

I soli quiz Kahoot! non possono sostituire la Piattaforma Invalsi Online, in quanto non è possibile integrare le simulazioni, le pillole formative passo passo, gli ebook e sopratutto non è possibile fare domande/risposte con più di 60 caratteri. Qui di seguito un esempio per le Prove Invalsi Italiano e uno per le Prove Invalsi Matematica della media. Prima di iniziare, in attesa che si colleghino tutti gli alunni, viene mostrato sullo sfondo una divertente video in animazione su cosa siano la Prove Invalsi e il e perché siano ritenuti importanti.

informaweb-kahoot-quiz-esempio-prove-invalsi-italiano

Kahoot! Esempio Prove Invalsi ITALIANO

Kahoot! esempio Prove Invalsi MATEMATICA

Kahoot! esempio Prove Invalsi MATEMATICA

Kahoot! Quiz in Classe ECDL e altri esempi ^

Nella pagina ECDL in 30 giorni e materiale didattico gratis troverai diversi qui Kahoot sui moduli ECDL e Test Ingresso. Ecco altri esempi, ne trovate a migliaia registrandovi sul sito Kahoot e cliccando su

pubblic-kohoot
Quiz Kahoot riconosci i Logo Aziendali
Quiz Kahoot la Scuola Digitale

Kahoot! Quiz in Classe fatti anche dagli alunni e uso con Telegram ^

Riportiamo qui intervista fatta  al Prof Fabio Bosco che utilizza Kahoot non solo per quiz fatti da lui, ma anche facendo creare ai ragazzi, utilizzando come piattaforma di condivisione Telegram, i quiz per poi sfidarsi in classe:

In quale scuola e che disciplina insegna?  ^

Insegno presso l’istituto “E. Fermi” di Aragona e, come spesso succede, i ragazzi che frequentano queste scuole sono più interessati alle discipline “manuali”, dove possono toccare subito con mano quello che realizzano e un po’ meno alle discipline “teoriche”, per le quali non possono spendere immediatamente quanto appreso. Mi sono sempre messo in gioco io, in prima persona, per far sì che i miei alunni potessero essere attratti dalla disciplina che insegno, l’inglese.

Cosa ne pensa della metodologia BYOD?   ^

Partendo dalla considerazione che ormai quasi tutti i ragazzi, tranne qualcuno, possiede uno smartphone con collegamento Internet, e che è anacronistico chiedere loro di entrare in classe e non fare più parte del mondo reale nel quale si usa continuamente il cellulare,  non solo per stare collegati con i propri amici o  divertirsi, ma anche per tenersi informati e aggiornati, mi sono chiesto se non sarebbe stato produttivo permettere loro di potere usare in classe il loro tanto amato cellulare. Ormai il BYOD (Bring Your Own Device: porta il tuo dispositivo) è una risorsa che molte aziende usano con i propri dipendenti e si sta sviluppando sempre più nelle scuole americane e dell’Europa del nord, e in maniera più lenta in Italia (forse per l’età media degli insegnanti che è di 51 anni?)

Come ha presentato l’attività con Kahoot ai ragazzi?  ^

Ho pensato di utilizzare il gioco, per l’esattezza il quiz, in contesti non di gioco, al fine di migliorare l’ e il coinvolgimento degli alunni: ho cercato di trasformare in un gioco qualcosa che va oltre il gioco stesso. Quando ho comunicato loro che avevo preparato un quiz sulla lezione ho suscitato curiosità, che si è notevolmente accesa quando ho detto che però avrebbero potuto partecipare soltanto se avessero utilizzato il loro cellulare, come un telecomando, per rispondere alle domande. Il gioco si è svolto sul sito Kahoot!, che permette di giocare soltanto in modalità online.

Quali le criticità dell’esperienza con Kahoot? ^

Abbiamo dovuto subito fare i conti con il collegamento della scuola che non permette ai dispositivi dei ragazzi di collegarsi. Non potendo usufruire del WiFi della scuola, ed essendo obbligati ognuno ad usare il proprio traffico , è emerso che  non tutti i gestori di telefonia hanno linea sufficientemente adeguata per giocare. Questo problema si è superato facilmente: infatti si sono formati piccoli gruppi di giocatori, due o tre, con un unico device.

Quali le impressioni generali e cosa ha apprezzato maggiormente? ^

Immediatamente i ragazzi sono stati rapiti dal gioco, specialmente dal fatto che si sa subito chi risponde in maniera corretta, chi è il più veloce a rispondere e il relativo attribuito, spronando così ad una sana competizione, durante la quale si divertono e imparano, perché la schermata successiva ad ogni risposta data mostra la risposta corretta. Giocando un paio di volte i ragazzi imparano. Una caratteristica importante di Kahoot! è la possibilità di impostare in modalità causale le domande, evitando quindi la mera memorizzazione della risposta data in base alla posizione statica di queste ultime. La prima volta che ho presentato il quiz già pronto per essere giocato ho visto il che ha suscitato, superiore alle mie aspettative perché ha coinvolto anche i ragazzi di solito meno attenti. Alla fine del gioco ho proposto il passo successivo: avrebbero dovuto creare loro stessi il prossimo quiz.

Fate didattica Flipped Classroom? cosa usate per la condivisione? ^

Telegram messaggistica immediata

Telegram messaggistica immediata

Con le mie classi usiamo Telegram per scambiare appunti, mappe, lezioni, file audio etc., ho chiesto ad ognuno di preparare una sola domanda, pubblicarla sul gruppo Telegram (avendo cura di non pubblicare risposte uguali a quelle pubblicate dagli altri compagni), e in privato fornire a me tre risposte, una delle quali corretta e due sbagliate. Lavorando in questo modo non ci sono più i confini spazio temporali della classe. Non c’è più la separazione: si può sempre comunicare in qualunque momento, con l’insegnante e i compagni. Si fanno riflessioni di qualunque tipo: da quello contenutistico, a quello strutturale per impostare in modo corretto la frase, a quello non meno importante di sapere individuare le risposte sbagliate in modo che vi sia un distrattore. In classe segue una riflessione quindi non solo grammaticale, ma anche metalinguistica. Ma non mi sono fermato qua: infatti Kahoot! offre la possibilità di usare la modalità “Discussion”. Alla fine delle domande del quiz, ho inserito una domanda a risposta aperta, invitando così alla discussione.

In sintesi il risultato finale? ^

Il risultato finale è stato che i voti dei compiti in classe sono migliorati!

Kahoot! Quiz in Classe esperienze e alternative? ^

Di seguito Per chi volesse provare altro, ecco alcune valide alternative a Kahoot! con caratteristiche diverse:
https://www.quizalize.com/
http://quizizz.com/
http://flipquiz.me/
https://www.quizbean.com/
http://www.triventy.com/
http://www.quizsocket.com/


Esami e corsi ECDL

- Corsi ONLINE sempre attivi 24 ore su 24
- Esami Nuova ECDL ogni giorno in tutta Italia

Richiedi Informazioni

Commenta o richiedi ulteriori info e aggiornamenti

WhatsApp/Telegram +393294138813





Acconsento al trattamento dati personali secondo condizioni espresse nell’informativa sulla privacy. La Tua Privacy sarà sempre rispettata al 100%

Cookies, Note Legali e Privacy


Iscriviti Corso ECDL Online massimo punteggio Concorsi Scuola 2018 Docenti prova orale informatica fino a 3 punti e Personale ATA. Rilascio attestati riconosciuti MIUR ogni giorno tutta Italia

Corso Online ECDL Specialised IT Security Corso Online Patente Europea Computer ECDL 7 moduli e Certificazione ECDL IT Security Specialised + Skills Card Nuova ECDL + Simulazioni Esami Nuova ECDL gratuite

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: